Sei qui: Home

Coppa Italia 2015

Il Colosimo Napoli incassa il quarto titolo di Coppa Italia

squadra

Avezzano (AQ), 29 marzo 2015 – E’ la squadra del Colosimo Napoli ad aggiudicarsi la Coppa Italia di Torball, edizione 2014/2015: quarta vittoria negli ultimi cinque anni. Dopo le fasi preliminari, giocate ad Ascoli Piceno il 14 novembre scorso, la squadra partenopea era riuscita a piazzarsi al primo posto insieme al Trento e, a seguire, avevano ottenuto la qualificazione anche L’Aquilone, il Bergamo, la Ciociaria Frosinone e il Nuova Latina. Le sei squadre in lotta per contendersi il titolo nella città di Avezzano, si sono ulteriormente affrontate  nella giornata di sabato 28 marzo per le qualificazioni alle semifinali. Eliminate il Nuova latina e la Ciociaria Frosinone, si sono incrociate le quattro squadre finaliste: Trento contro L’Aquilone e Colosimo Napoli contro Bergamo. Nella mattinata di domenica 29 marzo si sono disputate le semifinali che hanno visto il Trento vincere 5-2 contro L’Aquilone e il Colosimo Napoli battere il Bergamo 3-0. A seguire si sono giocati la finalissima le due avversarie di sempre: Trento e Colosimo Napoli. La prima partita è stata vinta dal Colosimo Napoli per 4-2, la seconda ha visto il Trento pareggiare i conti con la vittoria di 1-2 e infine la terza, e ultima, è stata vinta di vera misura dal Colosimo Napoli per 1-0. Una vittoria cercata, voluta, sofferta ma che alla fine è arrivata in tutta la sua bellezza: grande entusiasmo al termine della finale e durante la premiazione da parte degli atleti, dei tecnici e dei dirigenti. Ottimo lavoro di squadra per tutta la società del Colosimo Napoli che con impegno e spirito di gruppo è riuscita a riportare nella città partenopea l’ambito trofeo che mancava da un anno. Bravissimi gli atleti che meritano qui di essere nominati: Stanziano Fiore, Nicolò Emanuele, Raucci Gaetano, Noviello Giuseppe, Florio Gennaro, De Gennaro Alessandro, Carozza Giuseppe, Sinigaglia Sergio, Stanziano Saverio, Cirillo Marco, Alane Idrisse, Arena Massimo, guidati dal C.T. Pesarino Salvatore. Entusiasmo anche per il gruppo dirigenziale, a partire dal presidente Rawashdeh Husam, al vicepresidente Di Donato Sergio, ai consiglieri tecnici Stanziano Fiore e Saverio e ai dirigenti Mazza Mattia, Sommonte Loredana, Chieffo Antonella, Piscopo Antonio. Una vittoria che di certo valorizza al massimo le tante attività che si svolgono presso il rinomato Istituto regionale per non vedenti “Paolo Colosimo” e che eleva il G.S.D. Colosimo tra le migliori società sportive di tutta Italia. Un meritato ringraziamento per i risultati raggiunti va all’Ente Regione Campania e agli attuali gestori dei servizi, la Gesco Cooperative e il Centro Medicina Psicosomatica, nelle persone del dott. Antonio Novi e della dott.ssa Tiziana Petrosino, che da anni hanno investito e consentito al Colosimo di crescere. Il mese scorso la rappresentativa giovanile di torball aveva già incassato un buon quarto posto nel torneo internazionale “Valcalepio” e il due maggio sarà a Nizza per partecipare ad un nuovo torneo internazionale organizzato dai francesi. Il Torball femminile, invece, si chiuderà a Roma il 18 e 19 aprile con il Colosimo Napoli che cercherà di strappare il titolo alla squadra del Bolzano, attualmente al primo posto.

Subito dopo Pasqua invece, inizierà il campionato italiano di Goalball e il Colosimo, con i suoi tre scudetti vinti, tenterà il poker nella disciplina paralimpica. La meritata vittoria della Coppa Italia consentirà alla squadra partenopea di giocarsi, a novembre, la finale di Supercoppa contro la squadra vincitrice del campionato 2014/2015, la siciliana A.S. Augusta. Una dedica particolare da parte della società a Rosa De Luca, l’infermiera che è stata sempre vicina e che ha dato un grande contributo al Gruppo Sportivo, venuta a mancare proprio nella notte di oggi, dopo aver combattuto a lungo contro un brutto male: la sua allegria e la sua vitalità rimarranno sempre indelebili nei ricordi di tutta la comunità.