Sei qui: Home G.S.D. Colosimo Il Goalball

IL GOALBALL


Il Goalball fu inventato nel  1946  dall'austriaco Hans Lorenzen e dal tedesco Sepp Reindle, nel tentativo di aiutare i veterani di guerra non vedenti nella riabilitazione. Questo gioco è stato introdotto a livello mondiale nel 1976 ai Giochi Paraolimpici di Toronto in Canada. 

campo di goalball

Ogni quattro anni si svolge anche un Campionato Mondiale, il primo si è tenuto in Austria nel 1978 e da allora la popolarità del Goalball si è estesa a tutte le Nazioni aderenti all'I.B.S.A.; le prossime Paraolimpiadi si svolgeranno a Pechino nel 2008.
Al gioco del Goalball partecipano due squadre, ciascuna formata da tre giocatori con un massimo di 3 riserve per squadra. Il gioco si svolge in una palestra all'interno di un campo rettangolare, diviso a metà da una linea centrale. Le porte sono collocate alle due estremità del fondo campo. Il gioco si effettua con una palla sonora. Lo scopo del gioco consiste nel far rotolare la palla attraverso la linea di rete della squadra avversaria, mentre l'altra squadra cerca di impedire che ciò avvenga. Il campo usato per il Goalball consiste in un rettangolo di mt. 18.00 di lunghezza e mt. 9.00 di larghezza.

Le regole per le competizioni internazionali di Goalball sono quelle adottate dall’International Blind Sport Federation (I.B.S.A.).  

la palla

La palla usata per il gioco dovrà avere un peso di gr. 1.250, dovrà contenere dei campanellini ed 8 buchi. La circonferenza della palla sarà di circa cm. 76. La palla dovrà essere realizzata in gomma la cui durezza è stata stabilita dal Sottocomitato I.B.S.A. per il Goalball. Per i Campionati maggiori la palla deve essere approvata dal Delegato Tecnico designato dal Sottocomitato I.B.S.A. per il Goalball.




Per ulteriori informazioni inerenti la disciplina goalball e il relativo campionato organizzato dalla FISPIC si rimanda al sito ufficiale: www.fispic.it

per la posta da inviare al gruppo sportivo:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.