Sei qui: Home Servizi Sistema qualità

Sistema qualità

Nella programmazione dei servizi socio assistenziali e di riabilitazione la valutazione e l’attenzione alla qualità assumono un ruolo centrale, non solo per produrre conoscenze sui risultati raggiunti e sui processi realizzati, ma anche per garantire un sostegno al miglioramento dei servizi e alla loro organizzazione.
Per la valutazione dei servizi offerti all’interno dell’istituto è stato adottato un sistema di rilevazione multi-livello che include informazioni di carattere sia quantitativo che qualitativo, al fine di misurare il livello di raggiungimento degli obiettivi di efficacia, efficienza e, laddove possibile, gradimento dell’utenza.
L’obiettivo è duplice: da un lato, comprendere come vengono realizzati i servizi, al fine di favorirne il regolare svolgimento e procedere, laddove necessario, ad eventuali rimodulazioni e, dall’altro, analizzare il grado di realizzazione degli obiettivi e la capacità di rispondere alle esigenze degli utenti.

Gli obiettivi di qualità
L’Istituto Paolo Colosimo mira a garantire livelli qualitativi adeguati nell’erogazione delle prestazioni offerte, attraverso l’adozione di prassi operative basate sulla centralità della persona/utente e sulla professionalità e competenza degli operatori.
Gli obiettivi di qualità perseguiti possono essere ricondotti ad almeno 2 elementi cruciali: il rapporto con l’utenza, gli operatori. Nello specifico si considerano determinanti per la qualità dei servizi erogati al cittadino i seguenti fattori:

  • attenzione alle relazioni umane;
  • personalizzazione delle attività e degli interventi;
  • accuratezza delle prestazioni erogate;
  • tempestività delle risposte;
  • competenza e professionalità degli operatori;
  • tranquillità e comfort dei locali in cui vengono erogate le prestazioni;
  • visibilità del materiale informativo;
  • possibilità di formulare reclami contro disservizi, atti o comportamenti ritenuti difformi o che limitano la fruibilità delle prestazioni.

A questi obiettivi vanno aggiunti quelli più strettamente legati al miglioramento delle condizioni di vita dei beneficiari finali.
A tal proposito lo sviluppo dell'autonomia e l'utilizzo delle capacità residue saranno riscontrabili sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo mediante l'osservazione dell'acquisizione delle competenze: capacità a muoversi nello spazio, indipendenza nel soddisfacimento dei bisogni primari, autonomia organizzativa nello studio, potenziamento dell'interesse agli eventi socio­politici nazionali e internazionali.
Tali capacità sono valutate attraverso la scheda predisposta dall'équipe psico-sociale, che riporta la vita dell'utente, le fasi della sua evoluzione, della sua emancipazione, della sua integrazione sociale.
Inoltre sono predisposti dei contratti socio- formativi - assistenziali sottoscritti con gli utenti e le rispettive famiglie, per la definizione di percorsi assistenziali individualizzati.